sabato 28 novembre 2015

A qualcuno piace dolce: pane, libri, marmellate e...Viole.



Eccoci qui.
Dato che io e Viola siamo delle golosone e amiamo la nostra #Torino spesso ce ne andiamo alla scoperta dei deliziosi locali che palpitano nel quartier San Salvario.
Tra questi ce n'è uno davvero particolare, che ispira simpatia già dal nome: Luna's Torta.
E chi non ce l'ha la Luna Storta? Sopratutto il lunedì mattina prima del cappuccino (e croissant ovvio..).
Apri la porta e ti rendi conto che l'originalità del nome è solo la prima di tante sorprese: sei avvolto dai profumi che arrivano dalla cucina e solleticano l'olfatto, dal calore delle persone, dai colori e, ciliegina sulla torta, dall'abbraccio dei libri.
Che si possono leggere, sfogliare acquistare. Insieme ad altri oggetti deliziosi e originali: orecchini di carta e magneti di cui ci si innamora al primo sguardo.
Come della simpatia frizzante delle due proprietarie Uzzi -uzzi San e Ilaria che ogni giorno se ne inventano una: reading, cabaret, programmi radio. E poi  ci sono gli imperdibili Brunch-antibroncio domenicali.
Per quelli che si svegliano, con la luna storta appunto, pure nei giorni festivi.
Ed è in qui che entriamo in scena io e Viola.  Perchè domattina si sentirà il profumo di vaniglia, muffin e cupcake. E anche quello delle pagine del romanzo.
Ci divertiremo a mangiare dolcetti (come Viola e Tancredi) ma anche a parlare di emozioni "in Viola" grazie a Sara Bauducco che, insieme a Perfect Book , ha realizzato una lettura emozionale in grado di colgliere, perfettamente appunto, tutti gli strati del romanzo.
E poi, visto che va un sacco di moda adesso dirlo in tv a proposito di libri e film,  ve lo dico anche io: si ride tantissimo.
Grazie a Palma Della Rocca e Piermario Prandi che sono entrati nei panni dei personaggi e riescono a renderli, così reali e divertenti con la loro interpretazione che davvero  i sembra di vedere la maglietta fosforescente con le mele di Coktail Man e, le imperdibili bubble gum di Lisa, l'avvenente cameriera dagli short inguinali. Ma ci sono anche le zie floreali e Matilde naturalmente.
E allora, che dire?
Chi non viene ha #saturnocontro...e si perde anche un sacco di cose buone ;)
Parola di Emma. ;)


1 commento:

  1. Ecco leggo cose carinissime così, e mi secca tantissimo dovermene stare in un paese in cui iniziative così ... manco a pensarci! O quantomeno sentire la mancanza di qualche bel superpotere come il teletrasporto. Ehhhhhhhhhh ... ma tu racconta, racconta ... perché una cosa almeno gli esseri umani ce l'hanno ancora: l'immaginazione.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. I testi contenuti in questo blog sono protetti da copyright.
La realizzazione grafica si deve a Maria Teresa Di Mise.
www.mariateresadimise.com
L'editing è curato da Stefania Crepaldi che trovate al sito
http://editorromanzi.it/